web

LA COMUNITÀ

organizzata e in continuo movimento e rinnovamento dovrebbe porsi come obiettivo quello di essere in grado di condividere i propri bisogni, formulare un progetto di risposta e attivare le risorse e gli strumenti a disposizione. Così la comunità potrà essere promotrice del proprio benessere, in quanto i problemi delle famiglie, dei soggetti fragili, svantaggiati, emarginati, bisognosi di interventi di assistenza, potrebbero venir accolti e “curati” dalla comunità stessa.

L’ACCOGLIENZA

accogliere vuol dire mettersi in gioco, fare spazio, aprire mente cuore e braccia all’altro. È condivisione, è rispettare i tempi dell’altro, avere cura dell’altro e sostenerlo nella fatica ma non togliergliela.

“Le famiglie tra di loro si sanno aiutare meglio e di più di quello che possiamo fare noi professionisti nei confronti delle famiglie in difficoltà” P. Borsellino